Prepariamo l’Acqua della Regina d’Ungheria!

 

Famosissima l’acqua della Regina di Ungheria, che all’età di settant’anni fu chiesta in sposa dal giovane Re di Polonia.

Sembra che Isabella, Regina d’Ungheria, ne avesse avuto la ricetta da un ignoto santo eremita;

Sebbene scettica, la regina iniziò a cospargersi con quell’acqua tutti i giorni e, in breve tempo, la sua salute migliorò, guarì dalla gotta, dai reumatismi e da numerose altre malattie da cui ella era affetta e così anche il suo aspetto. Anzi, ringiovanì a tal punto che Isabella tornò ad essere così bella ed avvenente da attrarre a sé nuovi corteggiatori e pretendenti. Il Re di Polonia, rimasto “estasiato” dal suo fascino, la volle chiedere in sposa.

La leggenda si diffuse rapidamente tra le dame, che da quel giorno non si fecero più mancare quell’elisir di giovinezza che donava morbidezza alla pelle, un colorito roseo al viso e ritardava la comparsa delle odiate rughe.

Madame Fouquet, famosa guaritrice del XVII secolo, dice nel suo libro “Raccolta dei rimedi facili e domestici” del 1678, che la Regina con la portentosa acqua “ci si lavava anche il viso, cosa che la rese più bella”.

Il segreto della sua bellezza, un distillato di rosmarino che, in modo semplificato potete preparare così: mescolate 10 gocce di olio essenziale di rosmarino fiorito con mezzo litro di acqua di rose o di arancio, aggiungete 2 dl di alcool buongusto e lasciate stagionare per sei mesi. Frizionate la pelle del viso e del corpo in massaggi o spugnature.

Modalità d’uso:
utilizzare con regolarità, mattino e sera. Puó essere anche vaporizzata su viso, collo e decolleté.

Se vuoi acquistare direttamente l’Acqua, anche se il risultato è diverso!

Leave a comment