Rimedio Fai da Te per Proteggere i Cuscinetti Screpolati del Cane

La zampa del cane è costituita da una parte molto delicata e molto importante: i cuscinetti (anche conosciuti come “polpastrelli”).

I cuscinetti del cane, sono uno dei mezzi attraverso i quali il cane elimina il sudore, servono a mantenere il cane in equilibrio, ammortizzano l’impatto del suo peso sulla zampa quando salta o corre,  contribuiscono a proteggere le ossa e le articolazioni del piede, aiutano il cane a percorrere pendii scivolosi e ripidi.

Questa importante parte del corpo comprende: ossa, pelle, tendini, legamenti, apporto di sangue e tessuto connettivo ed è più complessa di quello che immaginiamo. Il tessuto adiposo che li compone, isola i tessuti più interni del piede, in modo da proteggerli dal caldo, dal freddo, e quando l’animale percorre terreni accidentati.

La molteplicità delle loro funzioni ci fa capire l’importanza di proteggere e controllare adeguatamente i cuscinetti del nostro cane: per evitare che corpi estranei li feriscano  o che arrechino fastidio durante le passeggiate; e per controllare che la pelle che li protegge, sia sempre integra e ben idratata.

Una delle situazioni che mette a rischio la funzione dei cuscinetti è il calore dell’asfalto, in estate. Il cuscinetto (anche perché oramai i nostri cani passano gran parte del tempo in casa con noi), si potrebbe screpolare e seccare.  In tutti questi casi, o soltanto in via preventiva, possiamo usare una crema protettiva, adatta allo scopo.

Oppure, possiamo preparare da soli, un unguento, da massaggiare al nostro cagnolino o cagnolone, 3 volte a settimana. Tra l’altro, massaggiare le zampe dei cani li rilassa e favorisce una migliore circolazione.

Ma cosa fare per prevenire sgradevoli ferite e screpolature? 

1) Per prima cosa, ogni volta tornati da una passeggiata, pulite le zampe al cane con acqua tiepida: questo gesto eliminerà i residui tra i cuscinetti .
2) Utilizzate una crema che lenisca e ammorbidisca i cuscinetti delle zampe, in modo da evitare il formarsi di screpolature e ferite.
3) Nel caso la zona dei polpastrelli presenti ferite, consultare il veterinario.

Occorrente:

– 15 ml. olio di cocco

– 5 ml. olio di rosa mosqueta

– 25 ml. olio Evo

1 cucchiaino raso di cera d’api (o cera di soia se vegan)

– 20 gocce di Olio Essenziale di legno di rosa

Preparare questo unguento che ha proposto casaorganizzata.com e che a me è piaciuto tantissimo e fa piacere condividere con voi, è semplicissimo:   Fai scaldare a bagnomaria in un pentolino oli e cera. Quando la miscela è completamente liquida togli subito dal fuoco, versa in un contenitore di vetro con il coperchio e lascia raffreddare per alcuni minuti. Poi metti in frigorifero per altri 10 minuti. A questo punto la temperatura del composto dovrebbe essere scesa sotto i 45 gradi, puoi aggiungere le gocce di olio essenziale mescolando bene il tutto.

Se vuoi puoi fare un balsamo più morbido con il procedimento del burro montato,  in questo ti serve un frullino. Alla fine del procedimento, chiudi il barattolo e metti in frigo per altri 10 minuti, quando lo tiri fuori si sarà solidificato ancora un po’, frulla di nuovo e ripeti questi passaggi finché il burro non sarà arrivato a temperatura ambiente.

Questo unguento può essere usato anche per ammorbidire e proteggere le zone dove si formano i calli e va via il pelo, ad esempio dietro il gomito (del cane ma anche di noi umani). Si conserva tranquillamente per 12 mesi (ben chiuso) a temperatura ambiente.

 

Leave a comment